Adoces Verona non poteva mancare al premio USSI Veneto 2015 – Campione nella Vita, Campione nello Sport – presso la Fondazione Cariverona.
Presenziato da Alberto Nuvolari insieme al Coni, al Comune di Verona, al Provveditorato degli Studi e di fronte a circa 150 studenti delle scuole di ogni ordine e grado di Verona e provincia, il difensore dell’Hellas Verona Vangelis Moras, ha ricevuto il premio per aver donato nello scorso anno il midollo osseo al fratello malato di leucemia.

Bellissime le parole del campione, commosso nel raccontare la sua esperienza: “Questa donazione mi ha cambiato la vita, perché salvare una vita ti salva la vita. Donare è una cosa semplice, non aspettate che capiti un problema davanti a voi, donate adesso.”

Molti gli interventi degli ospiti in sala che hanno sottolineato come “sono i comportamenti positivi che fanno la differenza.”

Forti le parole del presidente Adoces Verona Giovanni Cacciatori: “La leucemia si può sconfiggere con l’aiuto di tutti. Ognuno può dare una mano, i giovani più di tutti perché sono i donatori ideali e qui davanti a voi avete un campione che dopo la donazione ha continuato a giocare a livello professionistico, sta bene e ha salvato una vita. Sono ancora tante le persone in Italia e nel mondo che muoiono perché non trovano un donatore compatibile, cambiate la vostra vita, scegliete di donare, come ha detto Vangelis salvare una vita è una cosa molto semplice.”

Contattateci presso la nostra sede in Via Villa, 25 – Verona tel: 045/8309585 – Sito Internet www.adocesverona.it, vi daremo ogni informazione utile per diventare donatori o per sostenerci nei nostri progetti o con il 5 per mille.